Logo_Terra_Felix_Cooperativa_succivo
seguici su Instagram

Circa Silvia Cerbone

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
Finora Silvia Cerbone ha creato 14 post nel blog.

I Funghi Cardoncello: deliziosi e nutrienti funghi di stagione

Di |2024-02-02T10:02:12+01:00Febbraio 2nd, 2024|

Mangiare in modo sostenibile non è solo vantaggioso per il pianeta, ma anche per la nostra salute. La scelta di consumare prodotti di stagione non solo riduce l’impatto del trasporto alimentare, ma ci consente anche di variare la nostra dieta e stimolare la creatività in cucina.

Febbraio porta con sé un’ampia varietà di gustosi ortaggi che possiamo apprezzare. Tra questi spiccano le diverse varietà di cavolo come cavolfiori, cavolo verza, cavolini di Bruxelles e broccoli. Inoltre, possiamo godere di carote, finocchi, rape, spinaci e lattughe, tutti ingredienti che non solo arricchiscono il nostro palato ma forniscono preziosi nutrienti al nostro corpo.

Anche i funghi Pleurotus, noti come funghi orecchie di Giuda, sono tra le prelibatezze di stagione più attese dagli appassionati di cucina. Questi funghi, appartenenti alla famiglia Pleurotaceae, comprendono diverse specie, tra cui le più conosciute sono il Pleurotus ostreatus (più comunemente noto come orecchione) e il Pleurotus eryngii chiamato anche Cardoncello.

Il fungo Cardoncello

Il Cardoncello (Pleurotus eryngii) si riconosce per il suo gambo spesso e il cappello carnoso. È noto anche come “fungo del cardo” per via del suo habitat naturale, spesso trovato nei pressi di radici di cardo e altre piante erbacee. La sua stagionalità principale si colloca tra l’autunno e la primavera, con il periodo ideale per la raccolta che va da ottobre ad aprile. Questo fungo è diffuso in molte regioni, ed è particolarmente apprezzato in Italia, dove è coltivato con successo.

Proprietà Nutritive

Oltre al suo sapore unico, il cardoncello è apprezzato anche per le sue proprietà nutritive. È una fonte notevole di proteine, fibre, vitamine e minerali essenziali. Questo fungo è particolarmente ricco di potassio, fosforo, vitamina B, e presenta una quantità significativa di antiossidanti, contribuendo così a una dieta equilibrata.

Il Cardoncello in cucina

Si prestano a numerose preparazioni in cucina. Possono essere saltati in padella con aglio e prezzemolo, utilizzati per arricchire zuppe e risotti, o grigliati e serviti come contorno. Inoltre, la consistenza carnosa dei cardoncelli li rende ideali come sostituti della carne in molti piatti vegetariani e vegani, offrendo un’alternativa nutriente e saporita.

Inoltre, la loro capacità di assorbire sapori li rende perfetti per marinature e per essere utilizzati in abbinamento a formaggi, erbe aromatiche e spezie, consentendo una vasta gamma di opzioni culinarie.

In conclusione, i funghi Cardoncello sono una deliziosa aggiunta alla cucina di febbraio, offrendo non solo un sapore unico, ma anche benefici per la salute. La loro versatilità in cucina li rende un ingrediente amato da chef e appassionati di buon cibo in tutto il mondo.

 

 

Tirocini formativi per persone con disabilità

Di |2024-01-17T12:06:02+01:00Gennaio 17th, 2024|

Teverolaccio Rural Hub (TRH), sostenuto dalla Fondazione con il Sud, avvierà tirocini formativi volti all’inserimento lavorativo di persone con disabilità. Questo centro polivalente, orientato alla ruralità e supportato da un partenariato diversificato, si impegna a sostenere l’imprenditorialità sociale, l’educazione ambientale e l’inclusione sociale.

In collaborazione con la Cooperativa Sociale Terra Felix, Fish Campania Onlus e Mestieri Campania, TRH intende selezionare 5 tirocinanti impegnati in attività di segreteria, gestione e manutenzione, pulizia e cura degli uffici e aree dell’hub, attività all’aperto di cura del verde e agricoltura sostenibile.

Requisiti per partecipare

I requisiti di partecipazione sono:

  • età compresa tra i 18 e 45 anni;
  • assoluzione dell’obbligo di istruzione;
  • presa in carico da parte dei servizi sociali/sanitari di riferimento;
  • essere in possesso di certificazione di disabilità, ai sensi della legge 104/92 e legge 68/99 (disabilità uguale o maggiore del 46%);
  • essere iscritto al Collocamento Mirato/Centro per l’Impiego;
  • essere nello stato di inoccupazione e/o disoccupazione al momento dell’attivazione dei tirocini.

I tirocini avranno una durata di 4 mesi, con un’indennità mensile lorda di € 500,00, per un totale complessivo di € 2.000,00.

L’obiettivo principale dei tirocini è quello di fornire un percorso di orientamento e formazione per potenziare le capacità dei partecipanti, promuovendo così condizioni di pari opportunità nel mondo del lavoro e l’inclusione di lavoratori con disabilità.

Come presentare la domanda

Coloro interessati a candidarsi o a ricevere ulteriori informazioni possono inviare una mail all’indirizzo di posta: campania@fishonlus.it, oppure rivolgersi direttamente allo sportello Fish Campania presso Teverolaccio Rural Hub, Casale di Teverolaccio,  via XXIV Maggio, Succivo ogni giovedì dalle ore 14:00 alle ore 17:00.

tirocini

Segui gli aggiornamenti sui social:

Facebook

Instagram

Atella in Bici: promuovere la mobilità sostenibile a Sant’Arpino

Di |2024-01-09T12:53:33+01:00Gennaio 9th, 2024|

Il giorno 13 dicembre 2023 presso il caffè letterario Macrì di Sant’Arpino, nell’ambito di Atella in bici, è stato promosso il primo laboratorio per la realizzazione della “bicipolitana” atellana, un “bici-aperitivo”, tra i partner del progetto e aperto alla popolazione, volto alla presentazione dei contenuti del progetto stesso e alla realizzazione di una mappa, sul territorio del comune di Sant’Arpino, per l’individuazione dei luoghi cittadini di maggiore interesse e affluenza, dove posizionare rastrelliere e arredi urbani per il parcheggio e la manutenzione delle biciclette che saranno distribuite ai cittadini dei comuni atellani per promuovere la mobilità sostenibile.

UN’OCCASIONE DI CONFRONTO E CO-PROGETTAZIONE:

L’incontro è stato aperto chiedendo ai partecipanti, tra cui molti adolescenti, di indicare le difficoltà di spostamento, senza ricorrere alle automobili, da casa per i luoghi di lavoro, di scuola e tempo libero, a cui ognuno di noi fa fronte nella quotidianità. La presenza di strade disconnesse e marciapiedi inadeguati nelle dimensioni e nella continuità, e assenza di mezzi pubblici, parcheggi per biciclette e piste ciclabili sono tra le carenze infrastrutturali rilevate nel nostro territorio, alle quali, a scoraggiare l’utilizzo di bici, si aggiungono il traffico spesso indisciplinato e lo scarso senso civico di molti automobilisti che rendono le strade poco sicure per gli utenti che vogliono utilizzare sistemi di mobilità green.

mobilità

Per identificare percorsi sicuri e aree dove è possibile collocare le biciclette, oltre a luoghi dove poter riparare e manutenere i veicoli, una grande mappa dei territori del comune è stata messa a disposizione dei partecipanti, i quali, muniti di evidenziatori e penne colorate, hanno individuato sulla pianta, le zone e i luoghi idonei. Sono state evidenziate piazze, vie dello shopping, scuole, uffici pubblici e luoghi di aggregazione maggiormente frequentati dove collocare le infrastrutture adeguate a sostegno della mobilità verde.

Visto il riscontro e l’interesse suscitato tra i partecipanti, dall’incontro è emersa la volontà, in tempi brevi, di promuovere il progetto Atella in bici presso il comune di Succivo.

 

L’incontro si è concluso con un aperitivo ed un buffet come momento conviviale e brindisi di buon augurio.

 

La cooperativa Terrafelix non deve andare in fumo

Di |2023-09-28T14:47:17+02:00Settembre 28th, 2023|

Riprendiamo a parlare dei nostri “eroi verdi”. Stavolta, però, dobbiamo raccontare una vicenda non bella, capitata agli amici della cooperativa anti camorra Terrafelix. Tre anni fa abbiamo raccontato la loro storia, una coop creata da un gruppo di ragazzi di Succivo, in provincia di Caserta, che coinvolgendo la popolazione ha fatto risorgere il Casale di Teverolaccio. Nel corso degli anni la cooperativa è cresciuta, ha avviato tante iniziative sociali, percorsi didattici e preso in gestione due terreni (uno da cinque e l’altro da sette ettari) confiscati al clan Schiavone. L’obiettivo? Rigenerare il suolo attraverso la coltivazione del cardo, una pianta in grado di disinquinare il terreno.

Non solo: l’olio prodotto dal seme di cardo è perfetto per la creazione di bioplastiche e per produrre acido pelargonico, un diserbante naturale. E i residui essiccati delle piante, trasformati in cubetti, possono essere la base naturale per la coltivazione dei funghi: i #GreenHeroes di Terrafelix hanno costruito una fungaia che produce ogni mese una tonnellata di funghi.

Purtroppo, questa estate la cooperativa è stata duramente colpita da alcuni “inspiegabili” incendi. Il 25 luglio è andata a fuoco l’auto di Rosario Russo, una delle undici persone che lavorano nella cooperativa. A Ferragosto, invece, il campo di sette ettari gestito da Terrafelix è andato in fumo, unico terreno colpito della zona. Incidenti molto sospetti, che non fermano la voglia dei ragazzi di Terrafelix di andare avanti per far tornare questa terra produttiva. Noi li possiamo aiutare acquistando funghi e gli altri prodotti in vendita sul loro store digitale, e sensibilizzando l’opinione pubblica e soprattutto le istituzioni: devono proteggere chi, senza troppe chiacchiere, cura una terra che ha molto sofferto.

 

di Alessandro Gassman

Trasporto pubblico: 200 mila cittadini lasciati senza risposta

Di |2023-09-08T11:38:38+02:00Settembre 8th, 2023|

Non si conoscono le sorti della linea Caivano-Aversa, interrotta due anni fa per il fallimento di CTP.

“Evidentemente i 200 mila cittadini che popolano i Comuni interessati non meritano di essere informati o addirittura non meritano che sia ripristinato il servizio,” commenta Antonio Pascale, presidente del circolo Legambiente Atellano.

Gli ambientalisti avevano chiesto, a inizio anno, il ripristino della linea di trasporto su gomma e il collegamento del territorio atellano alla stazione AV di Afragola.  “Dopo la nostra richiesta di riattivare il servizio di trasporto pubblico e un incontro fatto con la Regione e i rappresentanti dell’azienda AIR – continua Pascale – non sappiamo se il servizio sarà attivato in tempo per l’inizio delle scuole. Più di un mese fa, abbiamo chiesto ad AIR di conoscere la data di attivazione e la tabella oraria in modo da pubblicizzarla, soprattutto per i giovani che da tutto il comprensorio si spostano verso le scuole e l’università di Aversa, ma non abbiamo avuto risposta. Eppure, quello che è successo a Caivano la scorsa settimana è frutto di un degrado del territorio, privato di qualsiasi servizio essenziale e il trasporto pubblico è uno di questi” conclude Pascale. “Siamo stanchi di aspettare e di chiedere che ci venga restituito ciò che spetta di diritto ai cittadini di questo territorio sperando che come al solito non lascino le briciole.”

 

FB: Legambiente Geofilos

Zucchine: l’ortaggio estivo che conquista il palato e fa bene alla salute

Di |2023-07-20T12:49:05+02:00Luglio 20th, 2023|

Le zucchine sono un ortaggio versatile e delizioso che si trova abbondantemente sulle tavole estive. Con la loro forma allungata e il colore vivace, sono un’aggiunta perfetta a qualsiasi piatto estivo. Oltre al loro gusto delicato e alla consistenza croccante, le zucchine offrono numerosi benefici per la salute, facendo di loro un alimento eccellente da includere nella dieta estiva.

 

Zucchine: Proprietà e benefici

Una delle proprietà principali delle zucchine è la loro bassa quantità di calorie. Con soli 17 calorie per 100 grammi di zucchine crude, possono essere consumate senza sensi di colpa. Sono, come molte verdure, ricche di acqua, il che le rende un’ottima scelta per idratarsi durante le calde giornate estive. Per la loro alta digeribilità e il loro gusto dolce sono apprezzate anche dai bambini, motivo per cui vengono utilizzate dalle mamme per lo svezzamento dei neonati.

Le zucchine sono una fonte di fibre alimentari, che favoriscono la digestione e contribuiscono a mantenere il senso di sazietà. Contengono inoltre un ottimo contenuto di vitamine e sali minerali.

Ma le zucchine non sono solo salutari, sono anche incredibilmente versatili in cucina. Possono essere preparate in una varietà di modi infinita: grigliate, saltate in padella, arrostite, fritte o anche consumate crude in insalate estive. La zucchina è anche un ingrediente molto utilizzato per realizzare ripieni, come le lasagne di zucchine o pasta con il suo pesto.

zucchine

La zucchina è tradizione 

Una delle ricette estive con le zucchine più amate in Campania sono gli Spaghetti alla Nerano. Un piatto della tradizione partenopea che conquista tutti per la sua semplicità e bontà. La ricetta prende il nome dalla località in cui fu realizzata, la piccola baia di Nerano, che si trova nella penisola Sorrentina. Qui la tradizione vuole che sia nata l’intuizione di aggiungere al classico piatto di pasta e zucchine una bella manciata di Provolone del Monaco che amalgamato aiuta a legare di più la pasta con la verdura, rendendo il piatto un mix di gusto e cremosità.

Detto così però il piatto può sembrare abbastanza banale, una piccola aggiunta di formaggio ad una classica pasta con le zucchine, ma non è così. Ci sono piccoli accorgimenti che bisogna seguire per far si che la Nerano sia, per una buona forchetta napoletana, all’altezza della tradizione.

Innanzitutto il taglio delle zucchine, che non devono essere tagliate a pezzi, ma a dischetti sottili, per permettere una frittura leggera e rapida. Dopo averle fritte, le zucchine poi vanno scolate per bene dall’olio d’oliva. Un altro passaggio della ricetta che richiede attenzione è poi l’aggiunta del formaggio che a volte eccede andando a coprire il sapore delicato della zucchina. 

Un’altra ricetta gustosa e facile da preparare sono le zucchine marinate, un ottimo contorno estivo che può essere consumato anche dopo diversi giorni se conservato bene in frigorifero. Basta tagliare le zucchine a rondelle o a fettine sottili e grigliarle velocemente su entrambi i lati. Disporle a strati in un contenitore alto e cospargere ogni strato con un trito di menta, basilico, aglio, un pizzico di sale, un filo d’olio e un po’ d’aceto e lasciarle marinare almeno un paio d’ore prima di gustarle.

In conclusione con la loro bassa quantità di calorie, l’alta percentuale di acqua e le proprietà nutritive, le zucchine sono un’ottima scelta per mantenere una dieta equilibrata durante i mesi più caldi. Quindi, sperimenta in cucina e lasciati ispirare dalle numerose ricette estive che possono ravvivare il tuo palato e soddisfare i tuoi sensi. Buon appetito!

Ecomuseo Terra Felix come esempio di successo in Campania

Di |2023-07-19T12:37:00+02:00Luglio 19th, 2023|

Terra Felix Cooperativa Sociale alla conferenza stampa del Consiglio regionale della Campania

Ieri 18 luglio 2023, siamo stati invitati dalla Vicepresidente del Consiglio regionale, Valeria Ciarambino, presso il Consiglio regionale della Campania per partecipare alla conferenza stampa di presentazione della Legge regionale “Riconoscimento e Promozione degli Ecomusei della Campania”, approvata il 5 luglio. In qualità di cooperativa sociale, abbiamo avuto l’opportunità di condividere la nostra esperienza sul campo e illustrare il valore dell’Ecomuseo Terra Felix.

 

Ecomuseo Terra Felix 

L’Ecomuseo Terra Felix è stato uno dei primi ecomusei istituiti in Campania. Nato nel 2008 con il supporto di Hugues De Varine, considerato il padre fondatore degli ecomusei, ci ha permesso di preservare e successivamente promuovere il Casale di Teverolaccio e i suoi dintorni. Oggi, grazie a questa felice intuizione che ha portato alla creazione di una Legge Regionale dedicata, a cui abbiamo contribuito attivamente, questo luogo è riconosciuto in Italia e all’estero. 

L’ecomuseo rappresenta il museo del territorio e della sua comunità, un concetto sistemico che valorizza i beni materiali e immateriali a cui le comunità si identificano. Siamo orgogliosi di far parte di questa iniziativa e speriamo che la Legge regionale sugli Ecomusei possa contribuire alla promozione e alla protezione del patrimonio culturale e ambientale della Campania.

Ecomusei

 

Articolo Ansa: Ciarambino, legge su ecomusei promuove nostro patrimonio

 

5xMILLE: dona ora a Legambiente Geofilos

Di |2023-05-23T17:57:17+02:00Maggio 23rd, 2023|

Lo sapevi che ogni anno puoi scegliere di devolvere una parte del tuo IRPEF, ovvero il 5xMILLE, ad organizzazioni di utilità sociale?

Sì, perché essendo un’imposta che già si paga, il 5xMILLE per te sarà gratuito, ma potrà aiutare tante realtà come la nostra ad andare avanti e sostenerne le attività.

‌ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO LEGAMBIENTE GEOFILOS

Dal 1997, Legambiente Geofilos è attivamente impegnata nella promozione di un nuovo concetto di sviluppo per il territorio.

Uno sviluppo dal basso che cerca di bilanciare la crescita economica con la conservazione dell’ambiente, il benessere sociale e la rinascita delle tradizioni, dei mestieri e delle conoscenze culturali locali.

Scegli di sostenere le nostre cause:

  1. Iniziative a tutela dell’ambiente e della biodiversità, volte a sensibilizzare le persone, le aziende, le istituzioni e le politiche invitandole a prendere parte al cambiamento;
  2. Progetti di Agricoltura Sociale per promuovere la tutela del suolo, del territorio e favorire l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati;
  3. Progetti educativi e di partecipazione attiva per i ragazzi. La formazione delle future generazioni, nonché giovani cittadini, è importante per cogliere le sfide di un futuro più sano e pulito.

Promuovi la speranza per un futuro sostenibile!

Associazione di Volontariato Geofilos Atella

Codice Fiscale (C.F.)  9000 9500 613

 

5xMILLE

 

 

Tommaso Guerra: un talento che supera le barriere

Di |2023-05-17T21:28:48+02:00Maggio 17th, 2023|

Attraverso il servizio civile nazionale, Tommaso è entrato a far parte della cooperativa sociale, un ambiente inclusivo che ha riconosciuto il suo potenziale offrendogli un’opportunità di crescita professionale. Il progetto Trh- Teverolaccio Rural Hub, avviato nel 2021, è stato un vero e proprio trampolino di lancio per Tommaso, che ha finalmente trovato la sua strada nel mondo del lavoro.

L’assunzione di Tommaso dimostra che, al di là della disabilità, tutti possono avere la voglia di lavorare e dimostrare le proprie capacità e competenze. – dichiara Daniele Romano, Presidente di Fish Campania – Questo è stato reso possibile dalla volontà della Cooperativa Terra Felix, che da anni ha dato fiducia a Tommaso. Ci auguriamo, come Fish Campania, che queste esperienze siano sempre più diffuse in un territorio dove il lavoro deve diventare uno strumento di riscatto e inclusione per tutti.

Leggi l’articolo completo qui

 

Inaugurazione della Serra Terra Felix

Di |2023-04-14T14:28:15+02:00Aprile 7th, 2023|

 

Inaugurazione della SERRA Terra Felix: Save the Date!

Siamo lieti di annunciare che martedì 11 aprile inaugureremo la Serra Terra Felix per la produzione del Fungo Cardoncello a Santa Maria La fossa.  Non vediamo l’ora di condividere con voi la nostra esperienza di bio-economia circolare, realizzata grazie al progetto SIFOOD Social Innovation Food, e mostrarvi come stiamo utilizzando gli scarti del Cardo, pianta davvero rigenerativa, per creare una biomassa sostenibile che utilizziamo nelle ballette per la coltura dei funghi.

Il progetto:

Il progetto mira ad aumentare il valore economico e l’impatto sociale dell’agricoltura sociale e sostenibile nella Terra dei Fuochi, un’area colpita dal traffico illegale di rifiuti della camorra. L’attenzione alla sostenibilità ambientale e sociale è al centro del nostro lavoro. Nonostante le sfide che dobbiamo affrontare, operiamo in un’area in crescita e con un grande potenziale. I nostri sforzi sono stati indirizzati verso l’agricoltura sociale e la conservazione della biodiversità, che prevede un mix di tecniche tradizionali e innovative. 

Per raggiungere questi obiettivi, abbiamo collaborato con persone e organizzazioni che hanno la nostra stessa visione, tra cui Novamont, un attore cruciale nella produzione di bioplastiche compostabili. Inoltre, il nostro contributo consiste nel fornire semi di Cardo all’azienda da cui viene estratto l’olio vegetale, materia prima per realizzare bio-plastiche compostabili, come piatti, posate, shopper, come i teli da pacciamatura che utilizziamo nei nostri campi. Fino ad arrivare ai panetti di fungo Cardoncello realizzati con la biomassa del Cardo così da chiudere a 360 gradi questo progetto di sostenibilità ed economia circolare.  

MuLab: oltre gli ostacoli per promuovere l’arte della ceramica

Di |2023-07-24T15:35:40+02:00Aprile 4th, 2023|

Il progetto Mulab, un progetto finanziato dall’8×1000 della Chiesa Valdese, ha affrontato variazioni impreviste nel corso del tempo, ma è stato portato a termine grazie alla proficua collaborazione con scuole e altre associazioni.

Avviato durante l’emergenza da Covid-19, ha affrontato molte sfide legate alla chiusura delle scuole e alle restrizioni delle attività. Nonostante ciò, sono state trovate soluzioni per ricercare nuove modalità di esecuzione delle attività, che grazie all’impegno degli operatori e dei volontari, hanno apportato delle modifiche per garantire la realizzazione del progetto. 

È stato realizzato da esperti, interni ed esterni alla cooperativa, un corso di ceramica destinato alla formazione degli operatori, in attesa di poter coinvolgere i bambini nei laboratori didattici, una volta terminata la pandemia. 

Durante questo periodo sono stati realizzati numerosi manufatti, sono state decorate tazze e tazzine, e sono state create etichette per promuovere l’acquisto solidale. Con il miglioramento della situazione pandemica,finalmente è stato possibile organizzare i primi laboratori con i bambini in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Rocco-Cav. Cinquegrana di Sant’Arpino. 

Nonostante alcuni ostacoli come la perdita dei locali del laboratorio e del forno all’interno Casale di Teverolaccio, il progetto ha continuato all’aperto nel cortile del Casale. La produzione e la decorazione di tazze e piccoli oggetti sono proseguiti fino ad arrivare a Respescia (Gr) dove, durante l’Assemblea Nazionale dei Circoli Legambiente, sono estati esposti alcuni oggetti realizzati e dipinti a mano dai ragazzi disabili che hanno partecipato ai diversi laboratori. Un’occasione per presentare anche lì il nostro progetto di inclusione sociale e insieme al progetto anche il frutto degli sforzi degli operatori e dei ragazzi che si sono messi in gioco creando delle piccole opere d’arte cariche di colori e di valore speciale.

Mulab

Pacco Solidale Terra Felix

Di |2022-12-15T18:45:46+01:00Dicembre 13th, 2022|

Regali di Natale

I regali di natale sono sempre una grande preoccupazione, una vera sfida per chi dovrà farli. Soprattutto per i ritardatari che, agli sgoccioli del cenone, avranno il fumo tra i capelli e un senso di frustrazione per aver fatto le corse folli agli acquisti anche quest’anno. La fretta poi spesso ci porta ad acquistare prodotti di poca utilità e di poco gusto, insomma davvero uno spreco di tempo e denaro per tutti.

Pacco solidale Terra Felix

Anche per questo Natale Terra Felix, propone un pacco solidale originale da regalare, contenente i prodotti derivati dalla nostra attività di agricoltura sociale. Agricoltura sostenibile perché segue il ciclo naturale delle stagioni, senza stress per il suolo. Le coltivazioni avvengono esclusivamente in maniera naturale, senza l’utilizzo di alcun diserbante chimico, su terreni confiscati alla camorra.

Inoltre la nostra agricoltura è sociale perché con le nostre attività promuoviamo l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati, che altrimenti finirebbero con l’alimentare l’ormai diffuso sistema di caporalato, realtà di sfruttamento lavorativo purtroppo radicato nel nostro territorio.

Visita lo store e acquista il regalo perfetto per te e per chi ami: terrafelix.it

Titolo

Torna in cima