Logo_Terra_Felix_Cooperativa_succivo
seguici su Instagram

I piselli: gustosi e nutrienti regali della primavera

Di |2024-03-29T03:04:23+01:00Aprile 1st, 2024|

Con l’arrivo della primavera, è tempo di festeggiare la rinascita della natura e godersi momenti di gioia e convivialità con i propri cari. Tra pochi giorni poi celebreremo la santa Pasqua e ammettiamolo, durante questo periodo di festa, spesso ci concediamo delizie culinarie in abbondanza, ma non dimentichiamoci di dare il giusto spazio a frutta e verdura di stagione nella nostra dieta. 

Tra le verdure di stagione, i piselli rappresentano un’autentica delizia primaverile, ricchi di gusto e di proprietà benefiche. Il nome scientifico dei piselli è Pisum sativum, e appartengono alla famiglia delle Fabaceae. La pianta è nota per i suoi caratteristici baccelli verdi contenenti i semi commestibili. 

In molte culture, i piselli sono considerati un simbolo di buon auspicio e abbondanza. In alcune tradizioni, ad esempio, i piselli vengono mangiati durante le celebrazioni di Capodanno per attirare prosperità e fortuna nell’anno nuovo.

Curiosità Botanica: 

Il Pisum Sativum è una pianta leguminosa che ha la capacità di fissare l’azoto atmosferico nel terreno, migliorando la sua fertilità e contribuendo alla salute del suolo. Questa caratteristica la rende anche utile come coltura di copertura nei sistemi agricoli sostenibili.

Nutrienti:

I piselli sono preziosi non solo per il suolo ma anche per il nostro organismo. Contribuiscono a mantenerlo sano e vitale grazie alla ricca fonte di nutrienti essenziali di cui sono costituiti:

  1. Ricchi di Proteine: sono una fonte vegetale di proteine di alta qualità, essenziali per la costruzione e il ripristino dei tessuti muscolari, nonché per il corretto funzionamento del nostro organismo.
  1. Alti in Fibre: Le fibre presenti nei piselli favoriscono la salute del sistema digerente, aiutando a regolare il transito intestinale e a prevenire problemi come la stitichezza e i disturbi digestivi.
  1. Fonte di Vitamine: sono ricchi di vitamine del gruppo B, vitamina C e vitamina K, che svolgono un ruolo fondamentale nella salute delle ossa, nel sistema immunitario e nella produzione di energia.
  1. Ricchi di Minerali: contengono minerali importanti come ferro, zinco, magnesio e potassio, che sono essenziali per la salute del cuore, la regolazione della pressione sanguigna e la funzione muscolare.
  1. Bassi in Grassi: sono naturalmente a basso contenuto di grassi saturi e colesterolo, il che li rende un’ottima scelta per mantenere una dieta equilibrata e ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.

Ricetta di spaghetti con crema di piselli, pecorino e pepe

I piselli possono essere preparati in molti modi deliziosi, sia come piatto principale che come contorno, sia freschi che secchi. Possono essere utilizzati in zuppe, insalate, contorni, piatti di riso e pasta, oppure possono essere serviti come piatto principale o snack salutare. Noi vi suggeriamo un delizioso primo di spaghetti con crema di piselli, pecorino e pepe.

Ingredienti:

  • 320g di spaghetti
  • 200g di piselli freschi o surgelati
  • 50g di pecorino romano grattugiato
  • Pepe nero macinato fresco, q.b.
  • Sale, q.b.
  • Olio extravergine d’oliva, q.b.
  • 1 spicchio d’aglio (opzionale)

Istruzioni:

  • In una pentola capiente, porta a ebollizione abbondante acqua salata. Aggiungi gli spaghetti e cuoci fino a quando sono al dente.
  • Nel frattempo, se utilizzi piselli freschi, cuocili in una pentola d’acqua bollente per circa 3-5 minuti, finché non sono teneri. Se utilizzi piselli surgelati, puoi cuocerli direttamente senza scongelarli.
  • Una volta cotti, scola i piselli e trasferiscili in un frullatore o un mixer ad immersione. Aggiungi anche il pecorino grattugiato e un pizzico di pepe nero macinato fresco. Se vuoi un sapore più deciso, puoi aggiungere anche uno spicchio d’aglio sbucciato.
  • Frulla tutto fino a ottenere una crema liscia e omogenea. Se la consistenza risulta troppo densa, puoi aggiungere un po’ di acqua di cottura degli spaghetti per diluire la crema.
  • Scola gli spaghetti al dente e trasferiscili nella padella dove hai cotto i piselli. Aggiungi la crema di piselli e pecorino e mescola bene per far amalgamare tutti gli ingredienti.
  • Servi gli spaghetti con crema di piselli, pecorino e pepe caldi, aggiungendo un filo d’olio extravergine d’oliva e una generosa spolverata di pecorino grattugiato fresco e pepe nero macinato sulla superficie. 

Buon appetito!

 

Seguici sui social:

Instagram

Facebook

 A.E.I.O.U. per l’Ucraina: un Progetto di Accoglienza e Integrazione

Di |2024-03-26T16:22:14+01:00Marzo 26th, 2024|

Il 13 marzo 2023, la Fondazione Cassa depositi e prestiti ha annunciato il bando “Emergenza Ucraina”, un’iniziativa volta a individuare e finanziare progetti capaci di rispondere ai bisogni della popolazione colpita dalla guerra. Tra le numerose proposte, il progetto “A.E.I.O.U. – Accoglienza Emozioni Iniziative Ospitalità per l’Ucraina” si è distinto, guadagnando il primo posto nella valutazione.

Chi sono i partner del progetto?

Il progetto vede la collaborazione di diversi partner, tra cui la Cooperativa Sociale Terra Felix, Mygrants, e Future Food Institute. Queste organizzazioni, ciascuna con la propria esperienza e missione, si sono unite per creare un programma di accoglienza dedicato a 1.500 cittadini ucraini rifugiati in Italia.

Obiettivi del progetto 

Il progetto mira a favorire l’integrazione dei beneficiari attraverso diverse azioni:

  • la sperimentazione di spazi di cittadinanza digitale, con l’impiego della piattaforma digitale Mygrants, con cui poter costruire il proprio percorso di empowerment;
  • il potenziamento delle competenze spendibili sul mercato del lavoro, segnatamente nell’ambito di agricoltura rigenerativa, turismo sostenibile e digitale;
  • un percorso di inclusione lavorativa, sociale ed economica in diversi settori della green economy: agricoltura, turismo sostenibile, artigianato, beni comuni e beni culturali;
  • il sostegno alla mobilità costruttiva e qualificante delle persone accolte sul territorio nazionale, per costruire un patrimonio di conoscenze, competenze e relazioni, che stimoli forme di cooperazione tra persone e territori.

La piattaforma A.E.I.O.U. agisce come un’importante risorsa per gli ucraini interessati al turismo sostenibile, all’agricoltura e all’ospitalità in Italia. Oltre alla formazione di base, offre opportunità di crescita personale e professionale, consentendo agli individui di contribuire attivamente allo sviluppo agricolo del paese.

Il programma

Il programma si articola in tre fasi dinamiche: una formazione online approfondita, un’esperienza formativa pratica in luoghi selezionati, l’ex Comune di Atella di Napoli e il Campus Paideia a Pollica, e il supporto per il collocamento nel settore della green economy. I corsi coprono una vasta gamma di argomenti, inclusi soft skills, agricoltura rigenerativa, turismo sostenibile e molto altro.

Il progetto “A.E.I.O.U. – Accoglienza Emozioni Iniziative Ospitalità per l’Ucraina” rappresenta un importante passo avanti nella promozione dell’integrazione e nell’offerta di opportunità ai rifugiati ucraini in Italia. Grazie alla collaborazione tra diverse organizzazioni e alla dedizione dei suoi partner, questo progetto offre una speranza tangibile per un futuro migliore per coloro che sono stati colpiti dalla guerra e dalla violenza.

I Funghi Cardoncello: deliziosi e nutrienti funghi di stagione

Di |2024-02-02T10:02:12+01:00Febbraio 2nd, 2024|

Mangiare in modo sostenibile non è solo vantaggioso per il pianeta, ma anche per la nostra salute. La scelta di consumare prodotti di stagione non solo riduce l’impatto del trasporto alimentare, ma ci consente anche di variare la nostra dieta e stimolare la creatività in cucina.

Febbraio porta con sé un’ampia varietà di gustosi ortaggi che possiamo apprezzare. Tra questi spiccano le diverse varietà di cavolo come cavolfiori, cavolo verza, cavolini di Bruxelles e broccoli. Inoltre, possiamo godere di carote, finocchi, rape, spinaci e lattughe, tutti ingredienti che non solo arricchiscono il nostro palato ma forniscono preziosi nutrienti al nostro corpo.

Anche i funghi Pleurotus, noti come funghi orecchie di Giuda, sono tra le prelibatezze di stagione più attese dagli appassionati di cucina. Questi funghi, appartenenti alla famiglia Pleurotaceae, comprendono diverse specie, tra cui le più conosciute sono il Pleurotus ostreatus (più comunemente noto come orecchione) e il Pleurotus eryngii chiamato anche Cardoncello.

Il fungo Cardoncello

Il Cardoncello (Pleurotus eryngii) si riconosce per il suo gambo spesso e il cappello carnoso. È noto anche come “fungo del cardo” per via del suo habitat naturale, spesso trovato nei pressi di radici di cardo e altre piante erbacee. La sua stagionalità principale si colloca tra l’autunno e la primavera, con il periodo ideale per la raccolta che va da ottobre ad aprile. Questo fungo è diffuso in molte regioni, ed è particolarmente apprezzato in Italia, dove è coltivato con successo.

Proprietà Nutritive

Oltre al suo sapore unico, il cardoncello è apprezzato anche per le sue proprietà nutritive. È una fonte notevole di proteine, fibre, vitamine e minerali essenziali. Questo fungo è particolarmente ricco di potassio, fosforo, vitamina B, e presenta una quantità significativa di antiossidanti, contribuendo così a una dieta equilibrata.

Il Cardoncello in cucina

Si prestano a numerose preparazioni in cucina. Possono essere saltati in padella con aglio e prezzemolo, utilizzati per arricchire zuppe e risotti, o grigliati e serviti come contorno. Inoltre, la consistenza carnosa dei cardoncelli li rende ideali come sostituti della carne in molti piatti vegetariani e vegani, offrendo un’alternativa nutriente e saporita.

Inoltre, la loro capacità di assorbire sapori li rende perfetti per marinature e per essere utilizzati in abbinamento a formaggi, erbe aromatiche e spezie, consentendo una vasta gamma di opzioni culinarie.

In conclusione, i funghi Cardoncello sono una deliziosa aggiunta alla cucina di febbraio, offrendo non solo un sapore unico, ma anche benefici per la salute. La loro versatilità in cucina li rende un ingrediente amato da chef e appassionati di buon cibo in tutto il mondo.

 

 

Atella in Bici: promuovere la mobilità sostenibile a Sant’Arpino

Di |2024-01-09T12:53:33+01:00Gennaio 9th, 2024|

Il giorno 13 dicembre 2023 presso il caffè letterario Macrì di Sant’Arpino, nell’ambito di Atella in bici, è stato promosso il primo laboratorio per la realizzazione della “bicipolitana” atellana, un “bici-aperitivo”, tra i partner del progetto e aperto alla popolazione, volto alla presentazione dei contenuti del progetto stesso e alla realizzazione di una mappa, sul territorio del comune di Sant’Arpino, per l’individuazione dei luoghi cittadini di maggiore interesse e affluenza, dove posizionare rastrelliere e arredi urbani per il parcheggio e la manutenzione delle biciclette che saranno distribuite ai cittadini dei comuni atellani per promuovere la mobilità sostenibile.

UN’OCCASIONE DI CONFRONTO E CO-PROGETTAZIONE:

L’incontro è stato aperto chiedendo ai partecipanti, tra cui molti adolescenti, di indicare le difficoltà di spostamento, senza ricorrere alle automobili, da casa per i luoghi di lavoro, di scuola e tempo libero, a cui ognuno di noi fa fronte nella quotidianità. La presenza di strade disconnesse e marciapiedi inadeguati nelle dimensioni e nella continuità, e assenza di mezzi pubblici, parcheggi per biciclette e piste ciclabili sono tra le carenze infrastrutturali rilevate nel nostro territorio, alle quali, a scoraggiare l’utilizzo di bici, si aggiungono il traffico spesso indisciplinato e lo scarso senso civico di molti automobilisti che rendono le strade poco sicure per gli utenti che vogliono utilizzare sistemi di mobilità green.

mobilità

Per identificare percorsi sicuri e aree dove è possibile collocare le biciclette, oltre a luoghi dove poter riparare e manutenere i veicoli, una grande mappa dei territori del comune è stata messa a disposizione dei partecipanti, i quali, muniti di evidenziatori e penne colorate, hanno individuato sulla pianta, le zone e i luoghi idonei. Sono state evidenziate piazze, vie dello shopping, scuole, uffici pubblici e luoghi di aggregazione maggiormente frequentati dove collocare le infrastrutture adeguate a sostegno della mobilità verde.

Visto il riscontro e l’interesse suscitato tra i partecipanti, dall’incontro è emersa la volontà, in tempi brevi, di promuovere il progetto Atella in bici presso il comune di Succivo.

 

L’incontro si è concluso con un aperitivo ed un buffet come momento conviviale e brindisi di buon augurio.

 

TerrAH – Med, Hub della dieta Mediterranea

Di |2023-09-20T12:34:59+02:00Settembre 20th, 2023|

Parte il progetto “TerrAH – Med, Hub della dieta Mediterranea – Valorizzazione sostenibile di cinque prodotti agroalimentari di eccellenza di Terra di Lavoro” che ha lo scopo di promuovere le tipicità nel nostro territorio e le tradizioni legate all’agricoltura.
Numerose le iniziative in calendario che saranno realizzate al Casale di Teverolaccio a partire da Venerdì 22 Settembre alle ore 17:30 quando, alla presenza del Sindaco Salvatore Papa, ci sarà un approfondimento con esperti e professionisti sul futuro del cibo a partire dalla Dieta Mediterranea.
La serata continuerà con l’Evento di promozione di uno dei prodotti più importanti della
della produzione agricola campana: La Mozzarella di Bufala. Sarà realizzata una “Disfida della Mozzarella Aversana e Salernitana” condotta dall’Attore Amedeo Colella. Un momento di approfondimento in chiave ironica sulle proprietà dei due prodotti e sulle modalità di produzione.
Il secondo appuntamento è dedicato ad un prodotto della tradizione atellana il “Casatiello sugna e Pepe“. All’evento, di Sabato 23 alle ore 11, saranno ricordate ed approfondite le pratiche agricole del territorio atellano dalla preistoria ai tempi moderni.
Si parlerà anche di Asprinio di Aversa nella masterclass dei Vini Biologici della Provincia di Caserta realizzata in collaborazione con il Consorzio di Tutela dei vini di Terra di Lavoro e l’Associazione Italiana Sommelier di Caserta Sabato 23 alle ore 19:30.
Domenica 24 dalle ore 9 si terranno laboratori del gusto sull’Olio extravergine di oliva DOP Terre aurunche e la Melannurca IGP nell’ambito del Mercato della Terra del Casale di Teverolaccio.
Non mancheranno appuntamenti dedicati ai più piccoli con gli spettacoli teatralizzati nel Giardino del Principe e per i più grandi come “Peppe Servillo legge Marcovaldo” di Sabato 23 alle ore 22.
Le iniziative sono state finanziate dalla Regione Campania nell’ambito della Legge Regionale 6/2020 – “Promozione dell’accrescimento della visibilità e dello sviluppo delle filiere agroalimentari legate ai prodotti della Dieta Mediterranea”

Trasporto pubblico: 200 mila cittadini lasciati senza risposta

Di |2023-09-08T11:38:38+02:00Settembre 8th, 2023|

Non si conoscono le sorti della linea Caivano-Aversa, interrotta due anni fa per il fallimento di CTP.

“Evidentemente i 200 mila cittadini che popolano i Comuni interessati non meritano di essere informati o addirittura non meritano che sia ripristinato il servizio,” commenta Antonio Pascale, presidente del circolo Legambiente Atellano.

Gli ambientalisti avevano chiesto, a inizio anno, il ripristino della linea di trasporto su gomma e il collegamento del territorio atellano alla stazione AV di Afragola.  “Dopo la nostra richiesta di riattivare il servizio di trasporto pubblico e un incontro fatto con la Regione e i rappresentanti dell’azienda AIR – continua Pascale – non sappiamo se il servizio sarà attivato in tempo per l’inizio delle scuole. Più di un mese fa, abbiamo chiesto ad AIR di conoscere la data di attivazione e la tabella oraria in modo da pubblicizzarla, soprattutto per i giovani che da tutto il comprensorio si spostano verso le scuole e l’università di Aversa, ma non abbiamo avuto risposta. Eppure, quello che è successo a Caivano la scorsa settimana è frutto di un degrado del territorio, privato di qualsiasi servizio essenziale e il trasporto pubblico è uno di questi” conclude Pascale. “Siamo stanchi di aspettare e di chiedere che ci venga restituito ciò che spetta di diritto ai cittadini di questo territorio sperando che come al solito non lascino le briciole.”

 

FB: Legambiente Geofilos

A fuoco il nostro campo di Cardo

Di |2023-08-19T22:50:16+02:00Agosto 19th, 2023|

Nel primo pomeriggio di ferragosto è bruciato il nostro campo di Cardo.

A Santa Maria la Fossa (CE) abbiamo in concessione e un terreno di 7 ettari confiscato al clan schiavone e precisamente a francesco detto sandokan.

Da 4 anni coltiviamo Cardo per la riqualificazione del suolo abbandonato da diversi anni e contribuire alla filiera della Bioeconomia circolare.

Dai i semi di cardo che abbiamo raccolto lo scorso 7 agosto si estraggono oli vegetali utili per bioplastiche e biochemicals mentre la biomassa serve per la produzione di Ballette per la coltivazione di Fungo Cardoncello che realizziamo nella serra Fungaia inaugurata lo scorso aprile.

Il campo è bruciato in sole 3 ore, approfittando del caldo torrido e del forte vento ci è stata distrutta una produzione di circa 150 quintali di biomassa.

Dopo l’incendio dell’auto del nostro Rosario Russo lo scorso 25 luglio a Succivo questa settimana subiamo un nuovo atto criminale.

Andremo avanti con la nostra determinazione e soprattutto con la vicinanza di tanti amici, istituzioni, e tante realtà Associative e cooperative.

Ecomuseo Terra Felix come esempio di successo in Campania

Di |2023-07-19T12:37:00+02:00Luglio 19th, 2023|

Terra Felix Cooperativa Sociale alla conferenza stampa del Consiglio regionale della Campania

Ieri 18 luglio 2023, siamo stati invitati dalla Vicepresidente del Consiglio regionale, Valeria Ciarambino, presso il Consiglio regionale della Campania per partecipare alla conferenza stampa di presentazione della Legge regionale “Riconoscimento e Promozione degli Ecomusei della Campania”, approvata il 5 luglio. In qualità di cooperativa sociale, abbiamo avuto l’opportunità di condividere la nostra esperienza sul campo e illustrare il valore dell’Ecomuseo Terra Felix.

 

Ecomuseo Terra Felix 

L’Ecomuseo Terra Felix è stato uno dei primi ecomusei istituiti in Campania. Nato nel 2008 con il supporto di Hugues De Varine, considerato il padre fondatore degli ecomusei, ci ha permesso di preservare e successivamente promuovere il Casale di Teverolaccio e i suoi dintorni. Oggi, grazie a questa felice intuizione che ha portato alla creazione di una Legge Regionale dedicata, a cui abbiamo contribuito attivamente, questo luogo è riconosciuto in Italia e all’estero. 

L’ecomuseo rappresenta il museo del territorio e della sua comunità, un concetto sistemico che valorizza i beni materiali e immateriali a cui le comunità si identificano. Siamo orgogliosi di far parte di questa iniziativa e speriamo che la Legge regionale sugli Ecomusei possa contribuire alla promozione e alla protezione del patrimonio culturale e ambientale della Campania.

Ecomusei

 

Articolo Ansa: Ciarambino, legge su ecomusei promuove nostro patrimonio

 

Tommaso Guerra: un talento che supera le barriere

Di |2023-05-17T21:28:48+02:00Maggio 17th, 2023|

Attraverso il servizio civile nazionale, Tommaso è entrato a far parte della cooperativa sociale, un ambiente inclusivo che ha riconosciuto il suo potenziale offrendogli un’opportunità di crescita professionale. Il progetto Trh- Teverolaccio Rural Hub, avviato nel 2021, è stato un vero e proprio trampolino di lancio per Tommaso, che ha finalmente trovato la sua strada nel mondo del lavoro.

L’assunzione di Tommaso dimostra che, al di là della disabilità, tutti possono avere la voglia di lavorare e dimostrare le proprie capacità e competenze. – dichiara Daniele Romano, Presidente di Fish Campania – Questo è stato reso possibile dalla volontà della Cooperativa Terra Felix, che da anni ha dato fiducia a Tommaso. Ci auguriamo, come Fish Campania, che queste esperienze siano sempre più diffuse in un territorio dove il lavoro deve diventare uno strumento di riscatto e inclusione per tutti.

Leggi l’articolo completo qui

 

Piccoli chef a lezione

Di |2023-04-26T10:21:43+02:00Aprile 21st, 2023|

Piccoli chef a lezione

I bambini e le bambine della prima elementare dell’I.C. Colombo di Frattaminore, durante il laboratorio di Baby Chef, hanno letteralmente messo le mani in pasta. Prima di dilettarsi con la pratica e di vestire grembiuli e cappellini, hanno imparato il ciclo del grano e la sua lavorazione, andando a scoprire le tradizioni culinarie del nostro territorio.
Il laboratorio è dedicato alla scoperta della dieta mediterranea e alla ricerca delle tradizioni culinarie e dei prodotti da forno tipici del territorio campano.

Coltiviamo per crescere

La nostra missione come cooperativa sociale è quella di contribuire al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030, in particolare: ridurre la povertà, combattere l’ineguaglianza e proteggere l’ambiente. I nostri laboratori sono realizzati da educatori esperti che stimolano alla partecipazione attiva i ragazzi, avvicinandoli a temi quali: educazione ambientale e alimentare, cittadinanza attiva e consapevole, storia, cultura e tradizioni del territorio.
Questo e tanto altro nelle proposte educative che proponiamo alle scuole, per consultarle clicca qui

Terra felix al II Forum dei Beni Confiscati

Di |2023-04-25T08:13:56+02:00Aprile 21st, 2023|

Il nostro progetto di bioeconomia circolare sarà ospite, oggi 21 e domani 22 aprile, al Forum regionale Campania sui beni confiscati.
Dal recupero di un terreno confiscato a Santa Maria La Fossa, alle collaborazioni virtuose di partner come Novamont, siamo riusciti a portare innovazione nella catena di produzione di funghi Cardoncello. Un processo di #innovazione che vogliamo raccontare e condividere con voi per ispirare sempre più persone ad intraprendere percorsi di agricoltura sostenibile 🌾 e economia circolare. ♻️

Team Terra Felix a lezione

Di |2023-04-25T08:25:23+02:00Aprile 20th, 2023|

In cooperativa c’è un vento nuovo quello del cambiamento.
Dopo la pandemia molte cose sono cambiate, sono arrivate nuove sfide e opportunità, nuovi progetti e soprattutto nuove persone.
Questo ci ha spinti ad accompagnare questa evoluzione con un percorso di team coaching con Vincenzo Persico.
In queste foto…siamo tutti a lavoro per ridefinire la mission, la bussola che guiderà l’organizzazione.
Durante queste sessioni stiamo scrivendo insieme il futuro della cooperativa e delle persone che vi appartengono.
Un gran lavoro di squadra ❤️

Titolo

Torna in cima